Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Primarie a Monte Argentario: Marras risponde al segretario del Pd

"Caro segretario chiamarmi in causa per la bassa partecipazione è un alibi"

Condividi su:

GROSSETO - Pubblichiamo una lettera del presidente della provincia Leonardo Marras: "Caro segretario del Pd di Monte Argentario, pur considerando poco ortodosso il tuo modo di alimentare a mezzo stampa una polemica interna al nostro partito, attaccandomi personalmente, mi metto a disposizione per un immediato incontro chiarificatore nelle sedi e nei modi che tu vorrai. Non mi sono mai sottratto al confronto con gli iscritti, partecipando negli ultimi anni a decine di incontri, ogni qualvolta mi sia stato richiesto, e ho sempre condiviso tutte le scelte, soprattutto quelle importanti: solo da ultimo, quella del golf, su cui anche pubblicamente il partito democratico di Monte Argentario ha avuto le mie stesse posizioni che sono diverse da quelle che leggo oggi sui giornali.

Quanto alle accuse che mi vengono mosse, in modo piuttosto generico, ti vorrei ricordare solo che l'ultima volta in cui il centrosinistra ha vinto sul tuo territorio un’elezione, è stato nel 2009 quando il sottoscritto era candidato alle elezioni provinciali. Per il resto, solo sonore sconfitte. Dunque, alla prova dei fatti se c'è stato un “effetto Marras” non è certo negativo, e forse l'autocritica sarebbe apprezzata maggiormente dai cittadini. Legare la partecipazione alle primarie del Pd alle mie responsabilità, quindi, mi sembra perlomeno ingeneroso.
A proposito di primarie, in tutta Italia, e in particolare in Toscana, hanno partecipato tanti cittadini. Avrebbero partecipato anche a Porto Ercole, ne sono sicuro: sarebbe bastato aprire il seggio per veder arrivare la stessa valanga di gente che c'è stata ovunque.
Di tutto questo me ne dispiaccio, sinceramente. Anche perché, se vuoi, c’è stata una mancanza di rispetto nei confronti di Matilde Giovani, candidata eletta grazie ai voti di molti cittadini di tutta la provincia di Grosseto. E un po’ meno da quelli dell'Argentario."

Condividi su:

Seguici su Facebook