Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

L'istituto Manetti saluta il professor Nardi

La dirigente: "E' stato un insegnante modello"

Condividi su:
GROSSETO - “Il mondo della scuola perde un grande insegnante e il mondo delle professioni un professionista di valore, ma soprattutto si è perduta una persona dall’alto profilo umano, esempio per centinaia di studenti che lo hanno avuto come insegnante”.
Così la dirigente scolastica dell’Iiss Manetti, Maria Grazia Trani nel ricordare l’ingegner Ivano Nardi, noto professionista e docente dell’Iti “Porzio Porciatti” venuto improvvisamente a mancare per un malore questa mattina, all’età di sessantacinque anni, nella casa della madre.
“Dotato di una ironia sottile, propria dei grandi personaggi – continua la dirigente -, il professor Nardi era sempre pronto a vedere il buono delle cose. Amato dagli studenti anche per il modo con cui instaurava il rapporto con loro, utilizzando un metodo di insegnamento in cui si intrecciava la didattica con una elevata dose di umanità.  Per questa ragione anche per i colleghi è stato sempre esempio da seguire e mutuare. Io personalmente perdo un caro amico al quale ero molto legata per i valori condivisivi di moralità, serietà professionale e rettitudine e per quella incredibile vivacità e arguzia mentale che lo rendevano persona unica.” Il corpo del professor Nardi è stato composto presso l’obitorio dell’Ospedale di Grosseto.
Mercoledì 29 gennaio a partire dalle 9 si svolgerà la cerimonia funebre e la seguire a tumulazione presso il cimitero della Misericordia. Il professor Nardi lascia la madre, due figlie, Alessandra e Francesca, la sorella Loriana e la moglie Carla. A loro le più sentite condoglianze da parte di tutto il personale, docente e non docente.

 

 

Condividi su:

Seguici su Facebook