Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Atletica leggera: Grosseto pronta per "Seven Golden Years"

I grandi personaggi dell'atletica presentano il progetto

Condividi su:

GROSSETO - La città di Grosseto teatro di numerosi eventi legati allo sport: "Seven Golden Years", nella mattinata di lunedì 17 febbraio, è stato presentato nella sala consiliare del Comune. Dal 30 maggio 2014, con i Campionati Italiani Assoluti Paralimpici di Atletica ad aprire le danze, sono in programma una serie di manifestazioni sportive che accompagneranno il capoluogo maremmano sino al 2020. Questi gli eventi già assegnati: Campionati Italiani Assoluti Paralimpici e Ipc Athletics Grand Prix, che si svolgeranno a partire dal 30 maggio 2014 a Grosseto, ed i Campionati Mondiali di Corsa in montagna in programma per il 13 settembre 2014.  Sempre nel capoluogo maremmano, dal 4 al 5 ottobre 2013, è in calendario la finale interregionale "Tirreno" dei campionati Allievi.

"L'amministrazione comunale è onorata di poter accogliere questo progetto, - annuncia l'assessore allo sport Paolo Borghi - che racchiude ben sette anni di programmazione: iniziative che gratificano la città e fondamentali per la valorizzazione dello sport in tutte le sue forme. I riflettori dell'atletica mondiale, nei prossimi sette anni, saranno puntati verso una città diventata ormai un punto di riferimento per atleti e amanti dello sport."


Alfio Giomi, presidente della Federazione italiana di atletica leggera, descrive il progetto: "Da grossetano, è un onore per me presentare questo evento in grado di lasciare una traccia nella mia città: "Seven Golden Years", attraverso una programmazione ben strutturata, accompagnerà Grosseto con numerosi eventi sportivi dal prossimo maggio fino al 2020. Dobbiamo operare in rete per promuovere lo sport e l'Italia intera: il nostro è un paese unico, ed il nostro progetto deve portare ad una valorizzazione dell'Italia attraverso lo sport. Vogliamo essere i precursori, vogliamo tracciare una strada senza dimenticare che l'unione fa la forza: le piccole divisioni, negli ultimi anni, hanno portato a numerosi insuccessi." Sandro Porru, presidente della Federazione italiana sport paralimpici, esprime la sua soddisfazione: "Un traguardo sognato da anni: l'atletica leggera deve unire le persone, e questo Grand Prix rappresenta un'altra splendida occasione per diffondere questo sport. Dobbiamo cercare di migliorare la partecipazione a questo evento, ma sono fiducioso perchè sento aria di cambiamento. La città è pronta a sostenere l'evento, ed il nostro mondo è pronto ad ottenere un'altra importante vittoria."
Luca Pancalli, assessore allo sport del comune di Roma, auspica un maggior coinvolgimento dei giovani: "Partendo da un rilievo istituzionale, vorrei esprimere la mia gratitudine a Paolo Borghi perchè una presentazione così importante sottolinea l'attenzione delle istituzioni alla nostra dimensione sportiva: dimensione che ha raggiunto traguardi impensabili fino a pochi anni fa, e adesso dobbiamo veramente esultare per gli obiettivi raggiunti. Vogliamo dare continuità ai nostri progetti, riteniamo inutile realizzare una strategia senza un coinvolgimento totale della città: vogliamo costruire attenzione intorno ai nostri eventi, lo sport deve essere il trampolino di lancio per favorire l'integrazione e migliorare la dimensione globale del paese. Grosseto deve lanciare un segnale, questo evento può trasformarsi nel giusto veicolo per coinvolgere quei tanti ragazzi che sono ancora lontani dal meraviglioso mondo dello sport."

Condividi su:

Seguici su Facebook