Controlli della polizia in città per prevenire furti e scippi, denunciati in tre

Nel fine settimana sono stati intensificati i controlli delle forze dell'ordine

| di Roberta Bogi Pagnini
| Categoria: Cronaca
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview
GROSSETO – Controlli straordinari da parte della polizia di Stato nel fine settimana appena trascorso.
Nel tardo pomeriggio di sabato 15 febbraio, un gruppo di ragazzi è stato trovato sulle mura al bastione Cavallerrizza. Alla vista degli agenti, un 25enne ha preso la bici e se ne è andato.
I poliziotti, insospettiti, hanno così iniziato a seguirlo, e una volta raggiunto, lo hanno trovato con un coltello di 17 cm sporco di hashish.
Alchè, lo hanno controllato, e nelle parti intime aveva un ovulo di hashish di 10 grammi, più un altro involucro di 1,5 grammi.
Portato in Questura, il 25enne ha ammesso di avere con sé anche un bilancino di precisione, quindi è stato denunciato a piede libero per detenzione ai fini di spaccio e per porto ingustificato di strumenti atti ad offendere.
Inoltre, dopo la perquisizione a casa sono stati trovati altri due bilancini, una targa di una macchina e una di un motorino, una patente di guida non sua, una carta d'identità che era stata denunciata, una tessera sanitaria e una carta d'identità.
Per tale motivo, il ragazzo è stato denunciato anche per ricettazione.
Nella giornata di domenica, invece, dei privati cittadini hanno avvertito la polizia per un borsetto ritrovato in un cassonetto, che era stato denunciato in quanto era stato rubato in una macchina il 16 febbraio a Grosseto e ritrovato in zona via Lago di Varano.
Sempre nello stesso giorno, alle 7:30 di mattina, una guardia giurata ha avvertito i poliziotti per una macchina che si trovava lungo via Senese.
Ai controlli è risultato che l'auto, una panda, era stata rubata la sera prima a Massa Marittima.
Questa mattina, intorno alle 4:00, in via Batignanese a Roselle, è stato intercettato un ragazzo che si aggirava con una borsa di grosse dimensioni contentente una mazza.
L'uomo, di Roma classe '72, è stato portato in Questura e denunciato per porto ingiustificato di arnese atto ad offendere.
Infine, nella zona di via Adda-via Liri, nella notte, una persona è stata sorpresa dai poliziotti mentre rovistava all'interno di una macchina.
All'alt della polizia l'uomo ha provato a scappare ma è stato raggiunto: il grossetano del '79 ha ammesso che stava facendo un furto, così è stato denunciato.
Provento del furto, tre piccoli soprammobili, un sacchetto di soldi spicci, un cellulare da 30 euro e tre penne.
L'auto non ha riportato segni di scasso, probabilmente era stata lasciata aperta.

Roberta Bogi Pagnini

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK