Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Enel regala un nido alle cicogne di Castiglione della Pescaia

Intervento in località Piatto Lavato in collaborazione con l'associazione Progetto Migratoria

Condividi su:

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA - Avranno un nido in cui nidificare le tre cicogne di Castiglione della Pescaia. Tutto grazie a “Enel Infrastrutture e Reti Zona di Grosseto”, che ha concluso con successo la messa in sicurezza della linea elettrica e l'installazione di una piattaforma nido sul traliccio di media tensione in località Piatto Lavato. Le operazioni sono state concordate con i referenti locali dell’Associazione di volontariato “Progetto Migratoria”, che si occupa del monitoraggio delle correnti migratorie dell’avifauna in provincia di Grosseto. Gli operai Enel si sono preoccupati di isolare i conduttori di media tensione in prossimità delle mensole situate sul traliccio e hanno installato delle apposite piattaforme-nido, protette sui lati e sopraelevate rispetto al traliccio, per garantire l’incolumità dei volatili che potranno così usufruire di un rifugio sicuro per nidificare e riprodursi.

Ma questo non è l'unico intervento da parte di Enel per la protezione della biodiversità. In collaborazione con il Padule di Fucecchio sono state sistemate delle piattaforme nido anche a Cerreto Guidi, Fucecchio, Monsummano Terme, Cascina, Porcari, Iolo di Prato e Bolgheri. Presso l’Oasi di Orti Bottagone, a Piombino, in collaborazione con il Wwf locale, Enel ha inoltre effettuato un intervento di messa in sicurezza delle linee elettriche per la protezione dei falchi. Gli interventi di Enel degli ultimi anni hanno avuto grande successo tanto che molti volatili, e soprattutto le cicogne, hanno scelto come nido le piattaforme messe a disposizione dall'azienda. “Ringraziamo Enel per la sensibilità e la disponibilità – ha affermato il Presidente del Progetto Migratoria, Luca Bececco – da parte nostra continueremo a monitorare i flussi migratori in zona e la vita delle cicogne in località Piatto Lavato per proseguire nella collaborazione con Enel e proteggere queste specie rare e preziose di volatili per il loro benessere e riproduzione”.

Condividi su:

Seguici su Facebook