Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Orgoglio e polemiche per l’inaugurazione dei lavori del distretto sanitario

A seguito degli attacchi e delle accuse di strumentalizzazioni, il sindaco interviene nuovamente in merito all’inaugurazione del distretto sanitario

Condividi su:
FOLLONICA - “Mi dispiace che il candidato alle primarie di coalizione Tacconi non condivida il nostro orgoglio per la posa della prima pietra al Distretto sanitario follonichese - dice il Sindaco Baldi - e non mi meraviglia affatto che la voluta confusione che trapela nelle sue affermazioni voglia in un solo colpo attaccare la Asl, l’amministrazione e il candidato rivale Benini, spingendo sulla convenzione e i problemi interni della CRI, dei quali ovviamente la competenza non è certo del sindaco o della Giunta, ma questo Cinzia Tacconi lo sa benissimo, come mai allora formalizza simile errore di competenze?
In merito alle politiche del personale della ASL o della CRI, mi permetto comunque di consigliare di rivolgere richieste specifiche alla ASL 9, perché  altrimenti si potrebbe pensare che la Tacconi abbia voluto, proprio lei, strumentalizzare una semplice e orgogliosa inaugurazione per attaccare il rivale alle primarie,  atteggiamento  sicuramente  poco elegante  e di dubbia efficacia."
"Da sindaco  - prosegue Baldi - devo difendere gli amministratori di questo mandato, tutelando la nostra libertà di essere presenti, finchè ci siamo, alle inaugurazioni di progetti che sono stati voluti da questa amministrazione, anche se a qualcuno farà dispiacere ammettere che forse questo non si può chiamare, ahimè, immobilismo! Ma ognuno è libero di interpretare il tutto come meglio crede.
In tutta sincerità devo constatare che i toni e i contenuti  di questa fase delle primarie,  siano comunque molto incentrati  contro il sindaco Baldi, quasi come si conviene ad una forza di  minoranza più che di espressione di uno stesso ambito. Mi sembra  strano dal momento che sono fuori dai giochi…comunque se questo paga, bene per chi sarà ripagato.
Ieri, a questo bel momento, erano presenti anche altri candidati concorrenti della Tacconi, e nessuno di loro si è “inalberato” per la presenza, silente (come si conviene in realtà nelle fasi di vera campagna elettorale, cioè dall’indizione dei comizi elettorali)  degli altri compreso Benini,ad oggi vicesindaco a tutti gli effetti. Strano no?
Un' ultima considerazione in merito all’accusa che la Tacconi ci ha mosso definendoci  “non curanti della salute per i residenti”: ma di cosa stiamo  parlando? Non vorrei dover ricordare all’assessore provinciale, ad oggi  ancora in carica, dell’impegno serio e costante di questa amministrazione  contro l’incenerimento e l’inceneritore di Scarlino, non certo condiviso  da altri soggetti pubblici, perché altrimenti si scadrebbe  di livello, e questa parrebbe una guerra tra partiti più che una diversa espressione di partito."
"Comunque questa amministrazione – conclude il Sindaco - tutta questa amministrazione  che io difendo e difenderò con orgoglio, è soddisfatta della posa della pietra del distretto sanitario follonichese, e nessuno “ha voluto far passare l’evento, dovuto e programmato,  come una conquista  dell’attuale governo”: io ho ribadito  con forza e senza mezzi termini, che questo inizio lavori è frutto e conquista della collaborazione di questa amministrazione con la ASL 9, e non ci sono dubbi o messaggi  subliminali, solo chiarezza assoluta!”
Condividi su:

Seguici su Facebook