Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Il territorio di Manciano in tv, protagonista del programma Sereno Variabile

Condividi su:
MANCIANO - Sabato 29 marzo la popolare trasmissione di Raidue Sereno Variabile dedicherà un'intera puntata al territorio comunale di Manciano con grandi vantaggi in termini di promozione turistica. La trasmissione ideata e condotta da Osvaldo Bevilacqua garantisce l'attenzione di un pubblico televisivo numeroso e qualificato, interessato a scoprire quelle zone dell'Italia che possono proporre e regalare suggestioni.
Un'opportunità significativa che darà i suoi frutti non soltanto nell'immediato futuro ma che rappresenta una sorta di investimento turistico anche per gli anni a venire. Non a caso l'assessore al turismo del comune di Manciano Giulio Detti è soddisfatto e rimarca che nelle settimane precedenti anche un tv tedesca aveva prodotto un documentario su Manciano ed una emittente giapponese ha trasmesso in Asia immagini e notizie sul territorio, senza dimenticare che le riprese della serie Tv Il Bosco ambientata in questi luoghi prossimamente sarà messa in onda in prima serata su Canale 5.
Giulio Detti aggiunge le sue considerazioni: "Simili opportunità non capitano per caso ma sono il frutto di un intenso lavoro e di una capacità nel reperire e instaurare determinati contatti. In precedenza ciò non era mai avvenuto, pertanto abbiamo una straordinaria opportunità di promuovere il nostro territorio a costo zero per le casse comunali, credo che sia un bel risultato per tutti". L'assessore Giulio Detti ringrazia tutte le associazioni, la pro loco di Manciano ed altre associazioni mancianesi coinvolte dal presidente, la pro loco di Montemerano, l'accademia del libro ed il comitato di frazione, ed i cittadini che in così poco tempo, spesso prendendo dei permessi a lavoro, si sono prodigati per concretizzare questa grande opportunità.
Quindi Detti spiega come si svilupperà la trasmissione: "Le eccellenze del nostro territorio saranno rappresentate al meglio: dalla preparazione del Ciaffagnone con pecorino dop del nostro caseificio, tutto servito in un clima allegro e goliardico alle Stanze che ricordo sono tornate patrimonio comunale, ad una rappresentazione della giostra di San Giorgio a Montemerano, con annessa visita del borgo e di piazza del Castello. Poi verrà ripresa la lavorazione del formaggio al nostro caseificio con un filmato sulla pastorizia ed ho insistito affinchè venisse inserito anche un pezzo sui nostri pastori, che stanno vivendo un momento difficile.
Verrà fatto un passaggio alle cascate del Mulino ed alle Terme di Saturnia, per poi finire su Via Clodia dove ricordo che stiamo lavorando su un progetto di valorizzazione interregionale già presentato in Comunità Europea. In mezzo saranno inseriti itinerari naturalistici, passeggiate a cavallo ed alcune leggende sulla strada vecchia fra Montemerano e Manciano fra cui quella della quercia del Diavolo. Purtroppo il regista per motivi di tempo non ha potuto inserire altre frazioni o specificità degne di nota, mi sarebbe piaciuta molto una citazione sugli scavi di Marsiliana ed un passaggio al Castellum Aquarum, ma la puntata dura solo 45 minuti e si articola fra Manciano, Poderi di Montemerano, Montemerano e Saturnia, non potevano essere fatte deviazioni. Non dimentichiamo che Sereno Variabile fa circa 2 milioni d telespettatori, è sicuramente una bella vetrina promozionale, mi auguro che serva come spinta per tutto il territorio, per i commercianti, per le strutture ricettive e per le nostre aziende, dove lavorano decine di nostri concittadini che per motivi diversi, vivono un momento complesso”.
Condividi su:

Seguici su Facebook