Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Dopo il restyling riapre l'acquario di Talamone

Da lunedì 17 marzo, per tutta la settimana, convegni e visite

Condividi su:
TALAMONE -  Da lunedì 17 a venerdì 21 marzo il rinnovato acquario di Talamone ospiterà una serie di iniziative, al mattino (tra le 9 e le 12,30), nell'ambito del progetto didattico "Pianeta Galileo" finanziato dalla Regione Toscana. L’acquario, che nei mesi scorsi, ha subito una operazione integrale di restylng, sarà aperto al pubblico, con gli operatori e i guardiaparco a disposizione degli ospiti.
Lunedì 17 marzo, alle 9,30, il taglio del nastro a cui prenderà parte, oltre a Lucia Venturi, presidente del Parco regionale della Maremma (ente che gestirà direttamente l’acquario), il sindaco di Orbetello Monica Paffetti e i ragazzi della scuola elementare di Fonteblanda. 
Martedì 18 è in programma un convegno dal titolo “La biodiversità marina, un grande patrimonio che finisce in tavola” con relatore il professor Claudio Leonzio, ordinario di ecologia presso l’università di Siena. Mercoledì 19 altra conferenza; questa volta sul mondo dei cetacei e sulla loro presenza nel bacino mediterraneo. Ci sarà la dottoressa Letizia Marsili del Dipartimento di Scienze Ambientali, sempre dell’Università degli Studi di Siena.
Nato insieme al museo della Laguna di Orbetello e alla clinica per le tartarughe Caretta caretta, l’acquario offre al visitatore vasche marine con i pesci, una mostra interattiva e splendide foto subacquee, messe a disposizione dal Club Subacqueo Grossetano; insomma un quadro completo della vita e delle attività che si svolgono in mare. Per i ragazzi una sezione dedicata alla cura e al rispetto del mare, con giochi che permetteranno di comprenderne l’importanza.
Condividi su:

Seguici su Facebook