Amiata a tavola con il Pesce dimenticato

Un progetto presentato dal comune di Monte Argentario e sviluppato sull’Amiata

| Categoria: Attualità
STAMPA

SANTA FIORA - Terminata la prima fase, quella costituita da incontri volti alla formazione e informazione, il progetto “Tutti Matti per il pesce dimenticato”, presentato a fine gennaio dal comune di Monte Argentario, finanziato dalla Comunità Europea e dalla Regione Toscana e che vede come partner attivo Il Quadrifoglio Gruppo Cooperativo, entra nella fase due. Più concretamente, sempre  in collaborazione con la Cooperativa Il Quadrifoglio, in questa seconda azione, a cui ne seguirà una terza, saranno organizzate n°10 cene in cui il personale delle Cooperative/Associazioni sono chiamati a mettere alla prova quanto imparato nel primo periodo di for­mazione e quindi a preparare un menù a base di pesce dimenticato. Le serate saranno aperte a tutti i soci, ai loro familiari e agli abitanti locali. Le cene si terranno presso la sede delle cooperative associazioni o altro spazio con sono. Durante le serate saranno distribuite le schede con le specie ittiche promosse dal progetto e relativo ricettario. Il pesce per la preparazione dei pasti sarà for­nito gratuitamente dal progetto. Le Cooperative/Associazioni potranno liberamente stabilire il prezzo finale della cena.

Le serate prevedono :

–Breve presentazione del Progetto « Tutti matti per il pesce dimen ticato » e dei protagonisti
–Breve descrizione delle specie ittiche con informazioni organolettiche e nutrizionali
–Principali metodi di pulitura, eviscerazione, preparazione e cottura
–Degustazione del prodotto

L’appuntamento che ha aperto questa fase di degustazione è stata quella di Mercoledì 2 aprile presso la casa Famiglia La Faggia di Santa Fiora, dove gli ospiti hanno potuto degustare una cena a base di pesce dimenticato. Gli appuntamenti proseguiranno mercoledì 9 aprile alla casa famiglia Rosselli di Castell’Azzara e poi per tutto il mese di aprile e maggio.
L’obiettivo di questa nuova campagna promozionale è far conoscere il pesce dimenticato nei territori interni della provincia di Grosseto (Amiata) in un ideale connubio tra mare e montagna, ma anche fornire ulteriori spunti e stimoli di integrazione nel tes­suto sociale. Lo scopo finale del progetto è quello di creare, da un lato,  rapporti commerciali tra mense per asili e scuole, resi­denze sociali assistite, case famiglie e centri diurni, associazioni del terri torio e il mondo della pesca grossetano, in modo da con­tribuire alla commercializzazione delle specie dimenticate e dall’altro, portare sulle tavole di utenti disagiati sia economica mente che socialmente un prodotto sano, fresco e a un prezzo concorrenziale, perché tutti hanno il diritto di mangiare bene

Tutti gli appuntamenti:

-          Mer­coledì 2 aprile - Casa famiglia La Faggia - Bagnolo, Santa Fiora (GR) -  Appuntamento per soli ospiti e addetti della struttura

-           Mercoledì 9 aprile - RSA Rosselli - Castell’Azzara (GR) - Appuntamento per soli ospiti e addetti della struttura

-          Sabato 12 aprile - Pro­loco di Seg­giano - Seggiano (GR) - Appuntamento aperto a tutti

-          Domenica 27 aprile - Asso­ci­azione ARTQ - Arci­dosso (GR) - Appuntamento aperto a tutti

-          Giovedì 3 mag­gio - Con­trada Borgo - Cas­tel del Piano (GR) - Appuntamento aperto a tutti
Mer­coledì 7 mag­gio - Asso­ci­azione Cul­tur­ale La Selva - Selva di Santa Fiora (GR) - Appuntamento aperto a tutti

-          Giovedì 22 mag­gio - Pro­loco Mon­ten­ero - Montenero d'Orcia, Castel del Piano (GR) - Appuntamento aperto a tutti

-          Sabato 31 mag­gio - Asso­ci­azione Ibbir­illo - Arcidosso (GR) - Appuntamento aperto a tutti

-          Domenica 8 giugno - Asso­ci­azione Pro­loco Montelaterone - Montelaterone, Arcidosso (GR) - Appuntamento aperto a tutti

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK