Viabilità in Toscana, Pietro Ciucci: "Dal 2006 investimenti per un totale di quasi 2 miliardi di euro"

| Categoria: Attualità
STAMPA

ORBETELLO - Il Presidente dell’Anas, Pietro Ciucci, in occasione dell’apertura al traffico dello svincolo di Albinia sulla strada statale 1 “Aurelia”, ha tracciato il bilancio sulla presenza dell’Anas in Toscana, dove l’azienda gestisce direttamente una rete stradale e autostradale di 900 km.

“Il totale di investimenti complessivi per lavori realizzati, in corso e programmati, a partire dal 2006 – ha affermato Pietro Ciucci - è di quasi 2 miliardi di euro. L’importo dei lavori ultimati nello stesso periodo ammonta a 393 milioni di euro (compresa l’opera che si inaugura oggi). Gli investimenti in corso nella regione ammontano a circa 234 milioni di euro e nei programmi dell’Anas sono previsti oltre 1,2 miliardi di euro di investimenti”.

Per quanto riguarda la manutenzione, dal 2006, sono stati ultimati 84 interventi per un totale di 74 milioni di euro, mentre attualmente sono in corso o di prossimo avvio ulteriori 31 interventi, per un importo di oltre 52 milioni di euro. Nell’insieme degli interventi di manutenzione straordinaria in corso sono compresi 10 interventi previsti nel decreto del Fare, per un importo complessivo di quasi 22 milioni di euro la cui ultimazione è prevista entro la fine dell’anno in corso.

Tra i principali interventi in corso, sulla E78 “Grosseto-Fano” proseguono i lavori del tratto Grosseto-Siena, lotti 5,6,7,8, che interessano oltre 11 km di tracciato stradale, per un importo complessivo di circa 234 milioni di euro. L’ultimazione è prevista per giugno 2015.

Sulla E45 (Orte-Ravenna), sono stati aggiudicati e quindi sono di prossimo avvio i lavori di completamento delle pavimentazioni del tratto tra San Giustino e Pieve Santo Stefano sud per un importo di quasi 5 milioni di euro.

Tra le opere di manutenzione straordinaria in corso, rivestono particolare rilevanza i cinque interventi lungo il “Raccordo Autostradale Siena – Firenze” che riguardano il rifacimento delle pavimentazioni, l’adeguamento delle barriere di sicurezza della segnaletica e degli impianti per un importo complessivo di circa 20 milioni di euro.

Inoltre, gli interventi di prossimo avvio, inseriti nel Contratto di Programma 2014 in corso di approvazione, riguardano:

sulla E78 “Grosseto-Fano”, il sovrappasso ferroviario in località Pian delle Cortine e la nuova uscita dalla strada a quattro corsie alla progressiva km 10,430 (lato Bettolle), per un importo di oltre 7 milioni di euro;

sulla strada statale 67 “Tosco-Romagnola” i lavori per la realizzazione della variante di Anchetta e degli adeguamenti in sede, nelle località Compiobbi e Girone (comune di Fiesole), per un importo di quasi 7 milioni di euro;

sulla SS1 Aurelia, sono previsti i lavori per la realizzazione di una nuova intersezione stradale della SS1 con l’autostrada A11 in località Migliarino Pisano, lotto 2, per un importo complessivo di circa 4,7 milioni di euro, la cui quota ANAS ammonta a quasi 4 milioni;

sulla strada statale 12 “dell’Abetone e del Brennero” sono in programma numerosi interventi riguardanti la Tangenziale di Lucca, che interesseranno circa 30 km di strade, per un importo complessivo di circa 270 milioni di euro; ANAS completerà il relativo progetto definitivo ed avvierà la realizzazione di un primo stralcio per un importo di 78 milioni di euro, la cui quota ANAS, prevista nel Contratto di Programma 2014, è pari a 61 milioni di euro mentre la Regione Toscana prevede di stanziare 17 milioni di euro.

Tra gli ulteriori interventi programmati per oltre 1,2 miliardi di euro, i più rilevanti riguardano tra gli altri quelli relativi alla strada di grande comunicazione E78 “Grosseto-Fano”, nel tratto Grosseto-Siena programmati in base alla Legge Obiettivo, il quarto lotto di circa 2,8 km tra Civitella Marittima e Lanzo, per un investimento di circa 103 milioni di euro ed il nono lotto, che riguarda un tratto di 11,8 km tra Ornate e Bagnaia, per un investimento di circa 144 milioni di euro.

È in fase di definizione la costituzione di una Società Pubblica di Progetto partecipata da ANAS, Regioni Toscana, Marche e Umbria, per realizzare e gestire attraverso un partenariato pubblico-privato il completamento dell’itinerario SGC E78 Grosseto – Fano.

Sono, inoltre, previsti sulla strada statale 67 “Tosco-Romagnola” l’intervento di adeguamento del tratto tra la località S.Francesco e l’abitato di Dicomano, terzo lotto, riguardante 12,7 km di tracciato stradale, per un importo di 242 milioni di euro e l’intervento relativo alla riclassificazione della S.P. 34 quale S.S. 67, che prevede la variante all’abitato di Vallina con la realizzazione di due nuovi ponti sull’Arno, per un importo di 55 milioni di euro.

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK