Al via i lavori per la metanizzazione di Marina di Grosseto. Da ottobre il gas nelle case

Aperto il cantiere che servirà l'area compresa tra via Grosseto e via Diaz. Nei prossimi giorni sarà la volta del cantiere per l'area l'area del porto e le abitazioni nei pressi del canale San Rocco

| di Michela Ceravolo
| Categoria: Attualità
STAMPA

GROSSETO - E' stato aperto nei giorni scorsi il cantiere per la realizzazione dei lavori che porteranno le condotte del gas metano nella frazione di Marina di Grosseto. Il servizio è attualmente attivo nella zona industriale e artigianale di Marina, da cui a regime raggiungerà l'abitato della frazione. Grazie a questi interventi il prossimo ottobre, con l'arrivo della stagione invernale, il gestore della rete GERGAS potrà fornire il gas metano alle abitazioni.
Complessivamente la metanizzazione di Marina di Grosseto, per un costo complessivo di oltre 4 milioni di euro, ha già visto l'attivazione della rete nel tratto di 16 chilometri tra San Giovanni a Grosseto fino alla zona artigianale di Marina. Nel corso del 2015 infine verrà realizzato l'ultimo lotto, che porterà la rete del metano fino all'area di Rosmarina.
Il cantiere del secondo lotto è stato aperto nei giorni scorsi con partenza da via Maroncelli e prevede la distribuzione del gas metano con una rete in bassa pressione a servizio dei residenti della frazione di Marina di Grosseto compresi tra via Grossetana e via A. Diaz. In particolare, le vie interessate da questo intervento sono via Sartini, via Piave, via Bramante, via Di Gioia, via Firenze, via IV Novembre, via XXIV Maggio, via Pellico, via Bellini, via Marradi, via Montreuil, via Giusti, via Fratelli Baracca e via Diaz. Nel complesso le tubazioni del gas metano da realizzare sono in PEAD del diametro variabile dal De 125 al De 180 e ad aggiudicarsi l’ appalto è stata la ditta Toniolo di Grosseto. I lavori in questo lotto saranno eseguiti esclusivamente con la tecnica tradizionale con scavo a "cielo aperto" in quanto oltre alla presenza di molti sottoservizi durante la posa verranno realizzate anche le predisposizioni per i futuri allacciamenti alle utenze.
Il secondo intervento, il cui cantiere aprirà nei giorni scorsi, è realizzato a servizio della zona oltre il ponte sul San Rocco e alle abitazioni prospicienti il nuovo porto. In particolare, le vie interessate da questo intervento sono via Grossetana, via del Navigatore, via del Canale, via Anichini, via Bramante, via Sartini, via Maroncelli, via di Gioia, via Firenze, via IV Novembre, via Del Marinaio, via Tombolo, via Pineta, via Tasso e via Ariosto. Si è aggiudicata l’appalto la ditta Costruzioni di Avellino ed i lavori partiranno da via Del Tombolo ed in contemporanea da via Grossetana.
Per quanto riguarda la tecnica di posa utilizzata, nel tratto compreso tra la zona artigianale di Marina ed il canale San Rocco verrà effettuata con la trivellazione orizzontale teleguidata. Si tratta di un sistema di posa che consiste nella realizzazione di un foro sotterraneo che costituirà la sede di posa di una condotta precedentemente saldata in superficie. La messa in opera di nuove tubazioni con l’impiego di TOT deve essere preceduta da una accurata indagine del sottosuolo, finalizzata all’individuazione di eventuali sottoservizi. La restante parte dell’intervento sarà eseguita con modalità tradizionale “a cielo aperto”, perché si rende necessario realizzare le predisposizioni per i futuri potenziali allacciamenti ai clienti finali.

Michela Ceravolo

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK