Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Mariotti risponde a Galan: “La scuola internazionale di Robotica di Grosseto ha formato chirurghi provenienti da tutto il mondo, anche da ospedali veneti”

Lettera aperta del direttore generale della Asl 9 di Grosseto all’ex governatore del Veneto, Giancarlo Galan

Condividi su:

GROSSETO - Il direttore generale della Asl 9 di Grosseto, Fausto Mariotti, scrive all’ex presidente della Regione Veneto, Giancarlo Galan, in merito alle dichiarazioni su Grosseto e sulla sanità, riportate sul Corriere veneto e sulla stampa locale.

Ecco il testo della lettera aperta:

"Egregio onorevole Galan,
ho letto con stupore la stampa locale, che oggi riporta una sua frase a proposito di Padova, che non dovrebbe diventare una “Grosseto qualsiasi”. Ciò sembra riferito, in particolare, nella sua precisazione, alla sanità.

Non vogliamo certamente misurarci con una città tanto importante, sede di una università di indiscutibile prestigio in Italia e in Europa. Tuttavia, ci teniamo a informarla che la Asl 9 di Grosseto è un’azienda ai vertici della sanità Toscana, a sua volta, come il Veneto, ai vertici della sanità nazionale, secondo le valutazioni della Scuola superiore Sant’Anna di Pisa, che svolge la propria attività anche per conto della Regione Veneto.

E vogliamo anche farle sapere che l’ospedale Misericordia di Grosseto, dal 2003, è sede della Scuola internazionale di Chirurgia robotica e mininvasiva, unica in Italia e in Europa, con un robot interamente dedicato ai corsi, sede anche della Scuola speciale di Robotica dell'Associazione chirurghi ospedalieri italiani (Acoi).

In tale ambito, la informiamo che, dal 2003 ad oggi e solo nei corsi basic e avanzati, a Grosseto sono stati formati poco meno di 300 chirurgi, provenienti da tutto il mondo, dei quali circa 20 arrivano da ospedali veneti, Padova compresa. Tanto dovevamo per la precisione".

Condividi su:

Seguici su Facebook