Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Piermaria: “Sconcerto e libera scelta sul voto comunale”

Dubbi e perplessità per l'Onda di Follonica sul prossimo ballottaggio

Condividi su:

FOLLONICA - "Rimango sconcertato di come il mio paese si comporti nei mesi, se non negli anni, precedenti alle elezioni. Si fa un gran parlare di come l'amministrazione comunale targata PD malgoverni Follonica e sperperi denaro pubblico in opere che in questi anni hanno portato Follonica in un progressivo degrado che spesso e' sfociato nelle aule giudiziarie.” Così esordisce Dario Piermaria, leader del movimento civico “Onda di Follonica” a proposito del risultato alle elezioni amministrative del 25 maggio scorso. Un risultato che ha lasciato confusi molti cittadini, in una situazione cittadina tutt'altro che tranquilla: “da tempo sono stati compromessi il decoro urbano e il quieto vivere dei cittadini – continua Piermaria - costretti a convivere con numeri sempre più elevati di persone allo sbando che delinquono quotidianamente per sopravvivere, ma tutto il gran parlare intorno alla questione non è servito a nulla. Il 48%dei votanti ha scelto nuovamente il solito governo, peggio hanno fatto le 5200 persone che non sono proprio andate a votare”. Un richiamo alla coerenza quello di Piermaria e dell'Onda: “il nostro movimento si è presentato da solo alle elezioni e per coerenza con i quasi 600 residenti che ci hanno scelto non ci uniremo a nessuno – afferma Piermaria - neanche in questo ballottaggio. Lasceremo la scelta libera ai nostri elettori, auspicando però che chi dei nostri sostenitori si recherà alle urne faccia una scelta di cambiamento e decida, se non altro, di votare chi ad oggi non è mai stato messo alla prova e che quindi a conti fatti non può essere giudicato”. Il malcontento popolare nascosto, quasi un pettegolezzo, che si propaga nella cittadina è causa di molte incomprensioni, di cui Dario Piermaria si augura presto che ne venga fatto a meno: “nutro la speranza che tra 5 anni la gente smetta di lamentarsi nei sottoboschi e cominci a fare i fatti, nonostante tutto ho ancora fiducia in questo”.

Condividi su:

Seguici su Facebook