Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Amiata: conto alla rovescia per i concerti "Euterpe"

La prossima settimana prende il via la serie che vedrà protagoniste alcune stelle della musica classica, come Gianluca Cascioli, Andrea Bacchetti, Anna Tifu, Gloria Campaner e il Trio di Parma

Condividi su:

SANTA FIORA - Conto alla rovescia per i concerti “Euterpe” del 10° Amiata Piano Festival, in programma a Poggi del Sasso (Cinigiano, Grosseto) da giovedì 24 a domenica 27 luglio. Sono disponibili ancora pochi biglietti: in caso di sold-out, come è accaduto per i concerti di giugno, saranno predisposte delle liste d’attesa (consigliata in ogni caso la prenotazione: tel. 339 4420336). Tra una settimana, dunque, riflettori puntati su alcune stelle della “classica”, a cominciare dal pianista Andrea Bacchetti che giovedì 24 sarà affiancato da tre prime parti di prestigiose orchestre: il violinista Emmanuele Baldini, il violista Alfredo Zamarra e il violoncellista Massimiliano Martinelli. Venerdì 25 saranno di scena due giovani protagoniste della scena musicale internazionale: la violinista Anna Tifu e la pianista Gloria Campaner.

“Carta bianca” sabato 26 a Gianluca Cascioli, artista di casa su palcoscenici come la Scala di Milano o la Filarmonica di Berlino, che si presenta in Toscana nella doppia veste di pianista e compositore. Per l’occasione verrà anche eseguita in “prima” assoluta la sua Sonata per violoncello e pianoforte, commissionata dal Festival, nell’interpretazione di Silvia Chiesa e Maurizio Baglini. La serie si concluderà domenica 27 con una serata dedicata al direttore d’orchestra Claudio Abbado: il violoncellista Enrico Bronzi, che ha lavorato a stretto contatto con il Maestro in seno all’Orchestra Mozart, ne traccerà un ricordo, e gli renderà omaggio insieme con i colleghi del Trio di Parma, fiore all’occhiello della musica da camera italiana nel mondo.

 

I concerti si svolgeranno nella Sala Musica Collemassari del Podere S. Giuseppe, che per la sua perfezione acustica viene utilizzata anche per registrazioni discografiche. Si trova a Poggi del Sasso (Cinigiano, Grosseto), in una posizione geografica privilegiata, tra le pendici del monte Amiata e la Valle dell’Ombrone. Nell’intervallo di ciascun concerto il pubblico e gli artisti si incontreranno per brindare insieme con i pregiati vini prodotti dalla Cantina ColleMassari.

 

Amiata Piano Festival è sostenuto dalla Fondazione Bertarelli.

Condividi su:

Seguici su Facebook