Grosseto: trovato il rapinatore seriale di anziane

L'uomo, in carcere da febbraio, è risultato colpevole di altri 9 reati dopo il lavoro delle forze della Polizia

| di Davide Lesti
| Categoria: Cronaca
STAMPA

GROSSETO - Era stato arrestato il 21 febbraio 2014 dalla Polizia dopo che un militare non in servizio, che si era insospettito dell'atteggiamento di un uomo intento a seguire una signora anziana, aveva bloccato la fuga del rapinatore: stiamo parlando di Pasquale Trillicoso, finito in manette dopo aver rubato una borsetta di una donna che aveva appena prelevato del contante da uno sportello bancomat. Il fatto, avvenuto nei pressi di Piazza Volturno, rappresenta l'ultimo di una serie di borseggiamenti, furti e rapine che l'uomo originario della Campania aveva commesso nella città di Grosseto. A seguito delle indagini della Polizia, e attraverso il riconoscimento effettuato dalle persone rapinate, l'uomo è risultato il colpevole dei precedenti reati.

Trillicoso, soggetto di 62 anni e alto più di un metro e ottanta, non aveva un lavoro fisso e per "sbarcare il lunario" aveva messo in fila ben 9 "assalti" nei confronti di anziane signore. Si presentava sempre ben vestito (spesso con una giacca marrone, talvolta con giaccone sportivo blu e rifiniture rosse), con fare molto pacato, e dopo aver sottratto la borsetta della vittima riusciva sempre ad avere l'accuratezza di non allontanarsi correndo per evitare di attirare l'attenzione dei passanti.

Il colpo avveniva quasi sempre nelle prime ore della sera, e le vittime venivano selezionate in maniera accurata: tutte donne in età avanzata, che camminavano da sole per la città, con borsetta ben in vista. I furti, avvenuti tra la fine del 2013 ed i primi mesi del 2014, hanno spesso provocato lesioni alle vittime: il 25 gennaio 2014, questa volta intorno alle 11:4, una donna di 87 anni veniva scippata riportando, a causa dello strattonamento e di una conseguente caduta, la frattura scomposta della testa e altre lesioni a naso e mani. Trillicoso, oltre agli scippi, veniva avvistato nei pressi di un capannone: il 29 gennaio, nei pressi di questa struttura, il proprietario dell'immobile denunciava un furto di materiale per un valore superiore ai 40mila euro.

Le informazioni raccolte dal personale di Polizia hanno consentito agli inquirenti di inoltrare la richiesta al P.M. il quale, dopo averla accolta, ha confermato l'arresto che il G.I.P. ha notificato: la perquisizione domiciliare, e gli abbigliamenti trovati nel suo appartamento, non hanno lasciato dubbi sulla colpevolezza di Pasquale Trillicoso.

Davide Lesti

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK