Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

"Per Follonica attenzione a locali e ristoranti"

Intervento del candidato alle primarie Gianluca Casini per Sinistra ecologica e Libertà

Condividi su:
FOLLONICA - “Un tempo considerata categoria privilegiata, oggi in tempi di crisi, gli esercenti, sono il “fronte occidentale” di un’idea di consumismo che sta mostrando la corda. Sono cittadini e famiglie follonichesi che con negozi, ristoranti, bar e locali in genere cercano di mantenere vivo e vitale il tessuto economico della città.
A parlare è Gianluca Casini, candidato alle primarie di Sinistra ecologica e libertà nel comune di Follonica che aggiunge: “Al fine di mantenere intatto il patrimonio economico del centro occorre un impegno diretto dell’amministrazione tramite rimodulazione delle imposte locali per tutte le attività economiche in modo particolare per le nuove attività che si aprono in città con particolare riguardo e attenzione quando ad aprire queste attività sono giovani con proposte di qualità ed innovazione.
Follonica da sempre è stata elemento di attrazione di tutto il territorio per i suoi negozi e locali rendendo in cambio lavoro e opportunità, da anni assistiamo ad un ripiegamento con una forte contrazione dell’offerta e delle occasioni di lavoro. La cultura può e deve diventare un alleato prezioso per tutti quei locali dove ci si impegni a promuoverla in tutte le sue forme, musica, libri o installazioni fungendo da richiamo positivo alla frequentazione del centro cittadino ed alla sua rivitalizzazione. A titolo solo di esempio si potrebbe, come avviene in gran parte delle città europee, azzerare tasse e balzelli per i giorni in cui un locale si impegna a promuovere la musica e la cultura in genere. I gazebo potrebbero diventare i luoghi della cultura “on the road”, con musica, presentazioni e dibattiti. Un locale che paga per avere disponibile un gazebo 365 giorni l’anno ed organizza 100 iniziative culturali pagherebbe proporzionalmente solo per 305 giorni. La crisi ci impone di ripensare agli spazi ed agli usi con visioni a lungo termine dove gli spazzi comuni pubblici come piazze, vie e locali si trasformino in luoghi di condivisione scambio arricchimento umano, la nuova amministrazione non si può sottrarre a questa sfida innescata dai social media ma che deve essere riproposta in forma concreta sulla strada.”
“Nella mia visione di città – conclude Casini - i locali pubblici dovranno essere il motore dell’economia e delle opportunità in modo particolare per le giovani generazioni. Follonica dovrà essere il polo dei sentimenti, delle condivisioni e della cultura di tutto il territorio delle Colline Metallifere.”
Condividi su:

Seguici su Facebook