Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Hockey Castiglione: il Maremma Promotion chiude la stagione

Il campionato si conclude con lo scontro con il Sandrigo

Condividi su:

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA - Ultima partita della stagione per il Maremma Promotion: a Sandrigo, per la 22esima giornata (è la 20° gara del campionato visto che ci sono 11 squadre in A2), il Castiglione ha comunque la possibilità di giocare per il terzo posto finale. La vittoria dei biancocelesti con il Pieve di sabato scorso infatti, oltre a “regalare” la promozione al Valdagno con un turno di anticipo, ha accorciato la classifica, visto che proprio i neo promossi, Valdagno a questo punto irraggiungibile a quota 47 punti, 4 in più della formazione cremonese, avevano battuto il Sandrigo.  Insomma, fra Castiglione a 31 e Sandrigo terzo a 33, non saranno solo 50’ per l’onore, ma anche per chiudere alle spalle delle due schiacciasassi del torneo, in una posizione davvero di prestigio. In casa maremmana in settimana ha fatto comunque discutere la pesante squalifica inflitta a Francesco Borracelli: durante il secondo tempo con il Pieve, dopo un fallo di Gigio Bresciani su Brunelli condito da un’ulteriore “tocco” ravvicinato dopo il fischio dell’arbitro, Borracelli si prendeva a spintoni con un altro giocatore rossoblù. Da qui nasceva un parapiglia andato avanti qualche minuto, con il fischietto Matteo Galoppi che decretava l’espulsione con il rosso solo per Borracelli, a cui poi il giudice sportivo ha inflitto una sospensione di ben 5 turni, con l’aggiunta di 500 euro di multa. Un’assenza pesante per la squadra anche se coach Michele Achilli confida nel resto del gruppo e nel recupero di Diogo Quaceci, che si è reso disponibile seppur non al meglio della condizione: «Francesco è una pedina fondamentale, dovremmo rimboccarci le maniche e giocare anche per lui. Andiamo a Sandrigo per fare bene come ci è capitato in tutto il girone di ritorno. Non dò niente per scontato, faremo la nostra gara come sempre». All’andata il Castiglione fermò al Casa Mora il Sandrigo per 5-3 (reti maremmane di Nerozzi, Quaceci, Brunelli, Salvadori 2), giocando una gara di tutta sostanza, di fronte ad una squadra che può vantare giocatori come Federico Menin, 27 gol in campionato, e Enrico Sperotto, sempre da tenere d’occhio. Arbitra Francesco Marra di Salerno.

Condividi su:

Seguici su Facebook