Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Coppa Bruno Passalacqua: Casotto Marina – Ribolla 3-0

La squadra di Silvestro dilaga nei minuti finali

Condividi su:

Casotto Marina – Ribolla 3-0 (20° Magrini F., 70° Betti, 89° Campisi)

Casotto Marina: Bianchi, Ortaggi (v.c.), Del Vecchio, Laurenti, Meneghini (dal 55° Monaci) , Magrini F., Magrini L., Pieraccini (cap.) (dal 75° Cellini), Panfilo (dal 82° Campisi), Gelso, Smajili (dal 67° Betti). A disp. dell’allenatore Sig. Massimo Silvestro: Bertini, Scaccia, Campisi, Cellini, Sorbini, Perosi, Betti, Russo, Bartolini.

Ribolla: Terni, Esposito (cap.), De La Rosa (dal 86° Mantengoli) , Incandela, Merkach, Hutu, Salvatore (v.c.), Antoniotti, Giacalone V. (dal 79° Bianchini), Santini, Tardani (dal 61° Marignoni). A disp. dell’allenatore Sig. Giovanni Benedetti: Cinea, Monaci, Francalanci, Bianchini, De Luca, Quezada, Giacalone G., Marignoni, Mantengoli.

Espulsioni: 72° Antoniotti per proteste

Ammoniti: 67° Hutu, 93° Santini.

Arbitro Sig. Edoardo Svetoni coadiuvato dagli assistenti Bernardo Laudato e Roberto Bocci

Articolo realizzato in collaborazione con la testata giornalistica on line Grosseto Sport. (Pezzo di Federico Angelini, foto di Fiorenzo Linicchi)

 

Braccagni (Gr): Il Casotto in attesa del match tra Gavorrano e Braccagni si lancia in vetta al girone A conquistando la chance concreta di superare il turno. Partita “maschia”  caratterizzata da molti contrasti decisi nella zona mediana e da qualche intervento ruvido, ma tutto sommato corretta e ben diretta dall’arbitro Sig. Svetoni. Le due squadre si dimostrano atleticamente molto ben preparate dai due tecnici e lottano per 90° in tutte le zone del campo;  il gioco da par suo lascia un po’ a desiderare e vengono privilegiati i lanci lunghi dalla difesa oltreché la fase di transizione offensiva. Molte le occasioni per entrambe le squadre con il Casotto che dimostra maggiore cinsmo rispetto gli avversari riuscendo a far sua la gara senza grossi affanni. Sul 2-0 in verità, il match può essere riaperto: duplice occasione per Giacalone V. che prima fallisce malamente, libero a centro area, un rigore in movimento, poi a distanza di un minuto vede compiere un vero e proprio miracolo all’estremo difensore del Casotto, Bianchi, sul suo perfetto colpo di testa indirizzato all’angolino. Mister Silvestro ha il merito di azzeccare nel secondo tempo i cambi che si rivelano decisivi ai fini dell’incontro inserendo Betti e Campisi che, oltre a creare continua apprensione alla retroguardia mineraria, realizzano le reti che chiudono definitivamente il match. Le reti: – al 20° angolo lungo dalla sinistra della porta di Terni, il portiere salta ma manca la presa, la palla scorre sul secondo palo dove è appostato Magrini F. che di testa colpisce depositando in rete, scatenando qualche protesta seppur contenuta dei giocatori del Ribolla i quali sostengono che la palla non sia entrata del tutto per il salvataggio sulla linea di un difensore; per la verità l’assistente di linea non ha alcun dubbio e convalida immediatamente. – Al 70° palla recuperata a centrocampo dal Casotto, Panfilo serve in profondità Betti, entrato da appena 3 minuti, il quale supera in velocità il proprio avversario ed appena entrato in area lascia partire un perfetto colpo di piatto sul quale Terni questa volta non può nulla. Al 89° fallo laterale in zona d’attacco per il Casotto la palla giunge nei piedi di Campisi che con grande forza ed esplosività si sposta il pallone sul sinisto colpendo per il definitivo 3-0.
Stasera l’altro incontro del girone A tra Gavorrano e Braccagni.

Condividi su:

Seguici su Facebook