Nasce a Bologna il primo ciclomotore a energia solare

| Categoria: Personaggi
STAMPA

Si chiama Solingo – parola che richiama il sole con cui si alimenta il, "go" della mobilità e l'essere un pezzo unico sul mercato – ed è il primo ciclomotore solare tutto italiano ad alte prestazioni che sarà presentato la prossima settimana all'Eicma di Milano e sbaraglierà la concorrenza di Solex e Yamaha fabbricati in Far East: ha un'autonomia fino a 115 chilometri su percorso urbano, arriva a una velocità di 35 km l'ora, "consuma" meno di 50 centesimi per 100 km e ha un doppio motore con funzione booster che permette di sostenere pendenze fino al 15%.

A produrlo sarà una start up bolognese, Five-Fabbrica italiana veicoli elettrici creata ad hoc da Wayel, giovane Srl specializzata nella mobilità green del gruppo Termal. "Rilocalizzeremo qui anche la parte di produzione cinese – afferma il visionario presidente di Termal Group, Giorgio Giatti – e puntiamo a italianizzare il più possibile anche la filiera della componentistica". 

I cantieri apriranno in dicembre, la fabbrica sarà pronta in dodici mesi (le strutture direzionali e di R&S entro la prima metà del 2015), ma una preserie di 200 esemplari di Solingo sarà sul mercato già il prossimo giugno: 35 kg di peso senza considerare le batterie, che si potranno combinare in cinque diverse configurazioni in funzione delle esigenze di autonomia, prestazioni e prezzo: si parte dai 1.850 euro (al netto degli incentivi statali) per la versione base per arrivare a 3.300 euro per il cityrunner solare più performante.

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK