Acquedotto del Fiora, un 2015 all'insegna della sostenibilità

Presentata oggi la prima serie di iniziative promosse dal gestore in linea con Expo 2015 "nutrire il pianeta, energia per la vita"

| Categoria: Attualità
STAMPA

GROSSETO - Per Acquedotto del Fiora un 2015 all'insegna della sostenibilità. Nell'anno di Expo 2015 "nutrire il pianeta, energia per la vita", che accende i riflettori sulla sostenibilità del futuro per l'umanità, il gestore del servizio idrico integrato nelle province di Grosseto e Siena ha scelto di utilizzare come filo conduttore delle proprie iniziative il tema della "sostenibilità". I primi appuntamenti, in programma il 20, 22, 23 e 27 marzo e il 9 aprile, sono stati pensati in occasione della Giornata mondiale dell'acqua (World Water Day – 22 marzo), quest'anno dedicata a "Acqua e sviluppo sostenibile", una ricorrenza istituita dalle Nazioni Unite nel 1992, con l'obiettivo di sottolineare l'importanza delle acque dolci e incentivare l'uso responsabile delle risorse idriche.

La prima iniziativa è per venerdì 20 marzo: alle 9.30 presso la sala del Popolo di Vivo d'Orcia con il progetto didattico "Sosteniamo l'acqua", in collaborazione con Amiata Toscana Guide Ambientali, presentato da alcune classi delle scuole primarie e secondarie delle province di Siena e Grosseto. L'iniziativa si concluderà con una passeggiata e una visita alla sorgente Ermicciolo. Domenica 22 marzo porte aperte al pubblico delle sorgenti di Santa Fiora (Galleria nuova), che potranno essere visitate su prenotazione: gli interessati possono inviare le richieste via fax al n. 0564 22383. Nella stessa giornata, alle 17.30 appuntamento a Grosseto presso la Fondazione Il Sole (Viale Uranio 40) per "Acqua, sport e solidarietà", un evento di solidarietà a cui parteciperanno i ragazzi delle squadre del settore giovanile della società Grosseto Calcio e i ragazzi della stessa Fondazione Il Sole. Lunedì 23 marzo alle 10.30 presso l'aula magna del Polo "Luciano Bianciardi" di Grosseto sarà la volta del progetto didattico "Acqua e futuro sostenibile", in collaborazione con la cooperativa Maremmagica, presentato da alcune classi della scuola secondaria di Grosseto aderente al progetto di educazione ambientale "Acqua Golem: un gigante può vivere sempre se..." che. La giornata inizierà alle ore 9 con la visita di una classe al depuratore di San Giovanni. Il 27 marzo l'appuntamento è a Siena, presso la Sala delle Lupe di Palazzo Pubblico, per la presentazione del progetto di educazione ambientale per le scuole primarie promosso in collaborazione con le sezioni di Grosseto e Siena di Legambiente, intitolato "I guardiani dell'acqua". All'iniziativa, che fa parte anche del calendario di iniziative "Toscana terra del buon vivere", parteciperanno alcune scuole della provincia di Siena. Questa prima tranche di iniziative si chiuderà il 9 aprile a Santa Fiora, dove alle ore 10 sul palco del Nuovo Teatro comunale andrà in scena "Accadueo", spettacolo teatrale sul tema dell'acqua della compagnia Giallo Mare Minimal Teatro organizzato in collaborazione con il Comune di Santa Fiora a cui parteciperanno gli studenti delle scuole primarie del comprensorio. La giornata si concluderà con una visita alle sorgenti del Fiora.
"Expo 2015 dedicato al tema "nutrire il pianeta energia per la vita" pone l'attenzione sul futuro dell'umanità - commenta il presidente di Acquedotto del Fiora Tiberio Tiberi - Anche la giornata mondiale dell'acqua dedicata ad "acqua per uno sviluppo sostenibile", quest'anno guarda al futuro del pianeta sempre più legato alla disponibilità di acqua dolce, base della vita animale e vegetale sulla terra. La Toscana e il nostro territorio in particolare si presentano ad Expo con una nuova idea di futuro, che fa della qualità della vita una condizione imprescindibile alla base di ogni progetto di sviluppo. Acquedotto del Fiora opera quotidianamente per garantire e rendere sempre migliore la qualità della vita nel territorio gestito, con ruoli importanti nella distribuzione di acqua per i bisogni dei cittadini, nella salvaguardia ambientale e nella promozione e divulgazione della cultura dell'acqua. Già in passato, su questi temi, grazie anche alla collaborazione con altre istituzioni, enti e associazioni, il gestore ha realizzato progetti educativi per l'uso consapevole della risorsa idrica rivolti in particolar modo ai ragazzi, i protagonisti di domani. Quest'anno sono circa 1800 i ragazzi coinvolti nelle varie attività da noi promosse. Per questo 2015, quello di Expo, da una parte vogliamo ribadire con ancora più forza, la centralità della "cultura dell'acqua" e dell'ambiente e del loro uso consapevole e sostenibile, dall'altra continueremo a mantenere l'intensità d'investimenti di circa 40 mil/anno, -100 euro ad abitante residente, oltre 3 volte la media nazionale,- per rendere ancora più efficiente il servizio erogato, migliorare la qualità della vita dei cittadini dei territori gestiti e garantire anche un futuro migliore a chi verrà dopo di noi".

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK