Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Investire nelle azioni delle auto elettriche conviene?

| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Secondo quanto afferma un recente studio condotto da Ives, le azioni delle società che producono auto elettriche potrebbero guadagnare fino al 50% quest'anno. Guai, però, a puntare solamente su Tesla, la leader del mercato: per Ives, infatti, il mercato delle auto elettriche è sufficientemente ampio per ospitare più di una società.

Partendo da tale evidenza, Ives ha dichiarato di attendersi che l'industria dei veicoli elettrici cresca fino a diventare un mercato da 5 trilioni di dollari nel corso del prossimo decennio. Nel 2020, invece, la società di ricerche di mercato Fortune Business Insights l'ha valutato a circa 250 miliardi di dollari.

Ma allora conviene investire nelle auto elettriche? Cerchiamo di saperne di più, ricordando comunque a tutti i nostri lettori che per poter investire in completa autonomia sui mercati finanziari è fondamentale strutturare la propria strategia in modo consapevole e sostenibile, dopo aver letto le guide di WebEconomia.it e costruito una solida formazione che potrà evitare di incappare in spiacevoli errori!

Auto e auto elettriche, prospettive soddisfacenti nel breve termine

Ripercorrendo quanto abbiamo condiviso nelle righe che precedono, Ives si dichiara ottimista anche sulle prospettive per le case automobilistiche tradizionali, che dunque nel 2021 dovrebbero andare a una crescita, così come avviene per i già rammentati i produttori di veicoli elettrici “puri”, come Tesla.

Ives sottolinea come il periodo che sta per iniziare sarà “un rinascimento della crescita per queste case automobilistiche e si vedrà un re-rating diffuso”, soffermandosi in particolar modo su General Motors e Ford.

Altro settore che dovrebbe trarre beneficio da questa evoluzione è quello dell’intera filiera a monte delle auto elettriche: per Goldman Sachs, per esempio, le società produttrici di batterie per veicoli elettrici hanno un significativo potenziale di rialzo nel breve termine, tanto da essere giudicato come uno dei trend di crescita più trasformativi degli ultimi 20 o 30 anni.

Auto elettriche e Bitcoin

A margine di quanto sopra, Ives si è poi soffermata su Tesla, dichiarando che ciò che distingue la società di ElonMuskdagli altri produttori di veicoli elettrici è il miliardo e mezzo di dollari che ha investito sulla criptovaluta più conosciuta al mondo, il Bitcoin.

Ives ha dichiarato che Tesla con questa mossa si è legata un po' a Bitcoin, ma questo non è necessariamente una cosa negativa. Il report della società ha definito questo approccio come un'arma a doppio taglio, ovvero una mossa strategica intelligente per Tesla che, d’altronde, lo scorso anno ha ottenuto più margine dal proprio investimento in BTC che dall’intera vendita di veicoli elettrici.

Il fenomeno dell’investimento delle società in criptovalute non dovrebbe inoltre essere isolato, considerato che tra il 3% e il 5% delle società statunitensi – afferma la compagnia d’analisi - possiederà Bitcoin o un'altra valuta digitale entro i prossimi 12-18 mesi.

Il trend potrebbe inoltre accelerare nel momento in cui le criptovalute verranno regolamentate in maniera più precisa. E, con l’amministrazione Biden, questo potrebbe avvenire in tempi più rapidi di quanto fosse inizialmente auspicato dagli analisti.

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK