Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Contributi alle famiglie, info e modalità

Condividi su:

GROSSETO - Di seguito orari, luoghi e modalità per fare domanda alla Regione Toscana per ottenere i contributi economici previsti per famiglie in difficoltà (leggi qui chi ha il diritto al contributo di 700 euro).

Le persone residenti nel comune di Grosseto possono rivolgersi all’Ufficio sociale del Comune, in via Damiano Chiesa 4, aperto dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12,30, per presentare domanda di contributo per i nuovi nati e le famiglie numerose. Le famiglie con figli disabili e con bambini adottati o in affidamento preadottivo, invece, possono rivolgersi agli uffici di Coeso SdS in via Damiano Chiesa 7/a (corte interna dell’ex palazzo Rama) ogni martedì dalle 9 alle 12.

I cittadini di Scansano, invece, possono rivolgersi all’Ufficio affari generali (primo piano del Municipio) ogni martedì e venerdì dalle 10 alle 13 e il giovedì dalle 15 alle 17.  

A Campagnatico le famiglie con figli disabili o bambini adottati e in affidamento preadottivo possono rivolgersi all’assistente sociale del Coeso (presso il presidio sociosanitario in strada provinciale s. Antonio) ogni venerdì dalle 9 alle 12, mentre per i nuovi nati e le famiglie numerose devono rivolgersi all’ufficio sociale del Comune il venerdì dalle 10,30 alle 13.

I cittadini residenti a Castiglione della Pescaia possono rivolgersi all’Ufficio Politiche sociali del Comune (stanza 17 del Municipio) lunedì, martedì e venerdì dalle 09,30 alle 12,30 e martedì e giovedì dalle 15,30 alle 17,30.

A Roccastrada per presentare domanda si può rivolgersi all’Ufficio socio educativo gestito da Coeso SdS ogni martedì dalle 15 alle 17,30 e giovedì dalle 10 alle 12,30, e anche i residenti nel comune di Civitella Paganico possono rivolgersi all’Ufficio socio educativo aperto a Civitella Marittima (nel Municipio) lunedì, giovedì e venerdì dalle 9 alle 13 e a Paganico (in corso Fagarè) martedì e mercoledì dalle 9 alle 13.

Oltre alle misure per famiglie con figli a carico, la legge regionale 45 del 2013 prevede anche sostegno per i lavoratori in difficoltà e le persone che non riescono a far fronte al mutuo per la casa. Le informazioni utili sono reperibili sul sito www.regionetoscana.it/toscanasolidale.

Come presentare domanda

Esistono varie possibilità per presentare l’istanza di ammissione al contributo.
I cittadini possono farne richiesta in maniera autonoma, utilizzando l’applicazione web messa a disposizione dalla Regione Toscana e alla quale si accede tramite tessera sanitaria elettronica attivata (TS/CNS) oppure scrivendo da un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo di posta elettronica certificata del Comune di residenza (in questo caso occorre riprodurre il modulo cartaceo in formato digitale attraverso lo scanner).
E’ possibile però anche rivolgersi agli sportelli comunali o degli altri enti coinvolti, come Coeso SdS, presentato il modulo cartaceo compilato, spedendolo tramite raccomandata a/r o facendosi assistere nella compilazione online da un “facilitatore”.
L'istanza per il contributo per figli nuovi nati, adottati o collocati in affido preadottivo può essere presentata dalla madre oppure, in assenza di quest'ultima, dal padre.

Per informazioni i cittadini possono rivolgersi all’Urp della Regione Toscana: numero verde 800860070, email urp@regione.toscana.it

Condividi su:

Seguici su Facebook