Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Bilancio di previsione 2013: il gruppo consiliare di minoranza del Giglio scrive al Prefetto

"Non siamo stati messi in condizione di valutare la relazione del Revisore dei Conti prima dell'approvazione"

Condividi su:
ISOLA DEL GIGLIO - A tutela del ruolo istituzionale dell'assemblea comunale eletta secondo le regole della democrazia, nel rispetto della funzione di consiglieri che ci è stata affidata dai cittadini, abbiamo ritenuto opportuno sottoporre all'attenzione del signor Prefetto di Grosseto quanto accaduto nella seduta del Consiglio Comunale di lunedì 2 dicembre 2013, nel corso della quale, il Consigliere Attilio Brothel ha abbandonato l'aula per protesta.
Ad opera della maggioranza che governa l’Amministrazione, lunedì 2 dicembre, è stata commessa una violazione delle procedure necessarie per l'approvazione del bilancio 2013 .
L'amministrazione guidata dal sindaco Ortelli, infatti, non ha messo i consiglieri di minoranza in condizione di avere piena conoscenza del contenuto della relazione del Revisore dei Conti che è stata fornita solo in corso di seduta e degli atti di bilancio.
Non si tratta della prima volta che accade questo, mentre l'apposito Regolamento comunale prevede, per quanto attiene al bilancio, che gli eventuali emendamenti agli schemi di bilancio predisposti dall'organo esecutivo debbano essere presentati da parte dei membri dell'organo consiliare almeno 10 giorni prima di quello previsto per l'approvazione del bilancio.
Una lettera raccomandata (prot.n.8069 del 21.11.2013)  diretta ai Consiglieri comunali, con la quale si invita “a prendere conoscenza dell'avvenuto deposito, recandosi presso la sede Comunale per effettuare la consultazione dei dati di bilancio” è pervenuta ai consiglieri il giorno successivo, 3 dicembre, alla seduta consiliare.
Al fine di preservare il regolare svolgimento dei lavori all'interno del consiglio comunale, a tutela del ruolo democratico che esso svolge e, soprattutto, in difesa dei diritti della minoranza di cui siamo parte e che rappresenta un'ampia fetta di cittadini, abbiamo chiesto al signor Prefetto di Grosseto di intervenire per ristabilire il giusto equilibrio istituzionale e il dovuto rispetto di tutte le parti politiche all'interno dell'assemblea.
 
 
Condividi su:

Seguici su Facebook