Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Primo maggio, a Magliano difendiamo il lavoro

Eva Bonini, candidato a sindaco nel Comune di Magliano in Toscana con la lista di centrosinistra “Viva Magliano Viva”

Condividi su:
MAGLIANO IN TOSCANA - “Faremo di tutto per il lavoro! Saremo indisciplinati e trasgressivi, - dice Eva Bonini candidata a sindaco nel comune di Magliano -  useremo tutti gli strumenti, le relazioni e le idee per creare lavoro. Questo è il mio impegno per il 1° maggio. E' un impegno verso tutti i disoccupati, siano giovani o più anziani, verso le donne e i figli che verranno. E' un modo per ricordare ed onorare tutti coloro che ci hanno permesso e ci permettono di fare festa in questo giorno. Celebrare il lavoro vuol dire lottare, impegnarsi per crearlo. Nessuna retorica, nessun rito, ma impegni precisi con chi ha idee, con chi ha imprese, con chi soffre la disoccupazione.
Oggi difendere il lavoro significa ripensare il concetto stesso di tutela, ridefinire le regole e ripensare il modello di crescita. Occorrono politiche nazionali lungimiranti che detassino il lavoro e facciano ripartire gli investimenti pubblici. Aprire subito in Italia i cantieri attualmente bloccati dal patto di stabilità significherebbe aiutare il settore edile che è in forte sofferenza.
A livello locale dobbiamo creare le condizioni perché la buona imprenditoria cresca e si consolidi. Questo è il mio impegno per Magliano.
Faremo di tutto! Affideremo alle imprese locali i piccoli lavori di manutenzione dei paesi, del verde e dell'arredo urbano. Parleremo con le banche e ci faremo garanti di progetti di impresa, riducendo oneri e tasse a chi scommette sulle proprie idee e energie. Una burocrazia leggera e veloce sarà il nostro primo lavoro. Garantiremo supporto alla aziende nella progettazione, per accedere ai finanziamenti europei, statali e regionali, perché abbiamo bisogno di risorse esterne. Promuoveremo spazi comuni di lavoro all'interno della Casa della cultura per i giovani. Sosterremo l'imprenditoria femminile nell'agricoltura e nel turismo. Presidieremo la qualità della scuola. Faremo tutto questo per difendere il lavoro a Magliano, per aiutare chi in paese ha deciso di restare, di costruire il proprio futuro, nella consapevolezza che qui da noi la qualità della vita è straordinaria.”
Condividi su:

Seguici su Facebook